testimonianze clienti
CategoriesOnline marketing

Anche tu senza una pagina testimonianze nel sito? Male, anzi: malissimo. Al giorno d’oggi la pagina testimonianze è a dir poco vitale per il successo di un business. Vale per il sito vetrina di una piccola azienda locale come per l’ecommerce che vende online in tutto il mondo. Ti spiego subito il perché con un esempio concreto, nel quale non sarà difficile ritrovare le tue stesse abitudini. Immagina di scegliere fra un servizio offerto dall’azienda A e un servizio offerto dall’azienda B: se non sei sicuro della tua decisione, la prima cosa che farai sarà cercare delle motivazioni che possano aiutarti nell’acquisto. L’azienda A vanta un bel sito, ma non ha alcuna testimonianza in suo favore: difficile capire se lavora bene o lavora male, se assiste il cliente nella fase post vendita oppure no, se rispetta i tempi o è in ritardo cronico. L’azienda B ha un sito più modesto, con una grafica forse meno accattivante, ma… può contare su centinaia di recensioni e testimonianze positive, che giustamente vengono mostrate a tutti gli utenti all’interno di un’apposita pagina “Dicono di noi”. Ebbene, la domanda suona quasi retorica: a quale delle due aziende ti rivolgeresti?

La risposta non può che essere la B. E infatti, da Google a Facebook, da Amazon a Trust Pilot, sono tante le piattaforme e i social media che permettono oggi di raccogliere feedback (recensioni) dai propri clienti. Il motivo di una tale diffusione è tutt’altro che casuale: le recensioni si sono affermate come uno degli strumenti di validazione digitale più efficaci, se non il più efficace in assoluto. Detto in altri termini, con le recensioni si clicca e si vende di più, e questo per i Big del web è importantissimo. Anche tu puoi ottenere vantaggi concreti dalle recensioni, e non parliamo solo di una migliore e più solida reputazione. C’è ben altro dietro “qualche semplice testimonianza”. Ecco i benefici di raccogliere feedback dai tuoi clienti:

  • incremento delle vendite online e delle probabilità di trovare nuovi clienti
  • aumento dell’autorevolezza SEO, grazie ai link che potrai ricevere da portali come Trust Pilot o servizi come Google My Business.
  • più posizioni occupate nei risultati di Google nel momento in cui un utente digita il nome del tuo brand, specie se accompagnato dalla parola “opinioni” o “recensioni”
  • possibilità di inserire le recensioni nel sito e arricchire in questo modo le pagine servizi/prodotti con un contenuto persuasivo
  • opportunità di rispondere ai clienti, ringraziarli, interagire con loro e dimostrare a chi non è ancora un tuo cliente che al di là dello schermo esistono persone attive e attente

COME RACCOGLIERE TESTIMONIANZE: I CANALI MIGLIORI

A questo punto ti domanderai come sia possibile raccogliere testimonianze reali (o come sia possibile raccoglierne di più di quelle che già hai collezionato). I canali a disposizione sono diversi e tutti solitamente validi. In primo luogo, puoi attivare uno spazio di raccolta feedback interno al tuo sito, opzione più diretta ma con qualche aspetto negativo da considerare (ad esempio la perdita di un backlink prezioso). Esistono già strumenti molto efficaci per raccogliere testimonianze, quindi perché accontentarti di una soluzione fai-da-te? Molto meglio puntare sui cavalli vincenti, ad esempio:

  • Trustpilot, la piattaforma n° 1 dedicata alla raccolta di recensioni dagli utenti della rete. La creazione della propria scheda è gratuita e consente di apparire con facilità fra i risultati di ricerca, ma anche di integrare le recensioni tramite un plugin.
  • Google My Business, ovvero la scheda Google che ogni business può creare in autonomia per riportare orari, indirizzo sulla mappa, settore, immagine rappresentativa, ecc. Anche qui le recensioni compaiono all’interno della scheda e quindi vengono mostrate nei risultati di ricerca.
  • Facebook, il social media per antonomasia permette agli utenti con un profilo Facebook di scrivere una recensione nella sezione Reviews della pagina aziendale. Essendo Facebook una vetrina social, è chiaro che i potenziali clienti potrebbero visitare anche questa risorsa prima di comprare, e a seconda delle testimonianze che leggeranno, decideranno di conseguenza.

COME INSERIRE LE TESTIMONIANZE NEL TUO SITO/ECOMMERCE

Attivati uno o tutti i canali di cui abbiamo parlato nel capitolo precedente, non resta che incorporare le recensioni in una pagina apposita o dove ci torna più utile. Ricopiarle a mano non è mai una buona idea, perché non si avrebbe modo di dimostrare che si tratta di recensioni vere (a meno di ipotizzare un link che rimanda alla recensione stessa, dove possibile). Molto più semplice utilizzare la funzione “embedd” che quasi tutte le piattaforme prevedono: si clicca il tasto corrispondente e si copia la stringa di codice HTML che “riproduce” la testimonianza. Qualcosa di molto simile a questo:

<iframe src=”https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m14!1m12!1m3!1d6003797.741499921!2d12.467839699999999!3d42.7134205!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1624547881090!5m2!1sit!2sit” width=”600″ height=”450″ style=”border:0;” allowfullscreen=”” loading=”lazy”></iframe>

Se il tuo sito è realizzato con WordPress, esistono in alternativa dei plugin o ancora dei widget che è possibile sfruttare nel proprio sito, per collegare in automatico uno o più siti di testimonianze e mostrare le stesse nelle pagine desiderate. Insomma, largo alle recensioni e ai feedback, purché siano reali: le testimonianze false potrebbero costarvi molto caro!

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *