Meglio sito web o pagina Facebook? 5 pro e 5 contro
CategoriesOnline marketing Realizzazione siti web Social Network

Oggi cercheremo di rispondere a un quesito posto da molti nostri clienti: per fare promozione online è meglio sito web o una pagina Facebook? La risposta più sensata è forse anche la peggiore: dipende. Ci sono, in un caso e nell’altro, pro e contro tali da giustificare la scelta di aprire e gestire un sito o, al contrario, di investire nello sviluppo di una pagina Facebook. Questo perché entrambi gli spazi virtuali hanno punti di forza e punti deboli che devono essere valutati con attenzione in base al proprio business, agli obiettivi pianificati e ad altri fattori. Vediamo allora di andare oltre il classico dipende, esaminando i 5 pro e i 5 contro principali di un sito web e di una pagina Facebook, ipotizzando chiaramente di avere a disposizione solo uno strumento o solo l’altro.

I PRO DI UN SITO WEB

Tra i vantaggi principali di un sito web o di un ecommerce per la vendita online troviamo:

  • Posizionamento SEO. Con un sito è possibile comparire nei risultati di ricerca di Google.ch, Google.it, ecc in corrispondenza delle keyword di interesse. Con una pagina Facebook no!
  • Immagine digitale. Il sito può essere personalizzato a piacere per rappresentare l’immagine dell’azienda e distinguersi dalla concorrenza.
  • Sistema di vendita avanzato. WordPress e altre piattaforme permettono di configurare sistemi di vendita molto sofisticati, che con una semplice pagina Facebook non sarebbe possibile ottenere.
  • Prestigio agli occhi dell’utente. Poter contare su un sito web moderno e accattivante accresce il prestigio dell’attività agli occhi degli utenti della rete. Non tutti hanno un sito web all’altezza!
  • Comunicazione approfondita. Attraverso le pagine istituzionali (servizi, chi siamo, ecc) e il blog (articoli) un’azienda può comunicare in modo molto più approfondito novità, iniziative, caratteristiche dei prodotti, eventi e così via.

I CONTRO DI UN SITO WEB

  • Spese annuali. Per quanto ridotte al minimo, nella gestione di un sito vanno messe in conto spese annuali per l’hosting (servizio che ospita i contenuti), eventuali servizi e antivirus a pagamento, ecc.
  • Gestione più complessa. Amministrare un sito, inserire nuovi articoli o cambiare di tanto in tanto le immagini richiede sempre un minimo di perizia.
  • Aggiornamenti frequenti. Temi grafici e servizi installati nel sito (detti in gergo widget) vanno aggiornati di continuo, onde evitare problemi di funzionalità del sito
  • Protezione dei dati. In seguito alla nuova normativa europea sulla protezione dei dati, ogni sito deve rispondere a requisiti di tutela della privacy rigorosi e insindacabili.
  • Rischi di sicurezza. Un sito web può essere attaccato da hacker, infettato da bot e virus o scomparire nel nulla per altre cause, tutte comunque risolvibili tramite ripristino dei contenuti (backup).

I PRO DI UNA PAGINA FACEBOOK

  • Facile e immediato. Gestire Facebook non richiede alcuna competenza particolare grazie a un sistema di gestione e promozione semplificato al massimo.
  • Interazione con il pubblico. Tramite Facebook è possibile interagire con i potenziali clienti e con il pubblico rispondendo alle domande o alle critiche in maniera diretta.
  • Pubblicità in target. Su Facebook è possibile impostare a budget ridotti una campagna pubblicitaria in target con una certa audience selezionata per età, interessi, provenienza geografica, ecc.
  • Costi nulli (o quasi). Utilizzare una pagina Facebook è gratuito, il solo costo dovuto è per le campagne di promozione (attenzione però a questo punto, ripreso nei contro più avanti!).
  • Manutenzione assente. A differenza di un sito, una pagina Facebook non ha bisogno di manutenzione o di aggiornamenti.

I CONTRO DI UNA PAGINA FACEBOOK

  • Creatività limitata. Per motivi di spazio e di possibilità di programmazione, esprimere e valorizzare l’identità di un brand su Facebook diventa molto difficile.
  • Rischio di chiusura della pagina. Su Facebook non abbiamo mai il pieno controllo della situazione. Sebbene remoto, il rischio di una chiusura della pagina è sempre in agguato.
  • Nessun potenziale SEO. Mentre il posizionamento di un sito è un risultato fattibile in qualunque ambito di mercato su Facebook il potenziale SEO è pressoché nullo.
  • Costi di promozione. Il fatto di essere così famoso e così semplice da usare, ha reso Facebook un paid media, cioè un social che richiede finanze ingenti per generare reddito. Senza alcuna promozione, molto spesso, non si ottiene alcun risultato.
  • Ecommerce essenziale. Per chi vende online l’ecommerce rappresenta una funzionalità imprescindibile, che su Facebook rimane purtroppo relegata a poche opzioni di base.

Meglio sito o Facebook allora? Nel dubbio, contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *